FRANCAMENTE…..LAPO

8q00s

Annunci

LA BESTEMMIA COME MOVIMENTO DI LIBERTA’

Per essere annullata, ad una forza va applicata un’ altra forza opposta ed uguale (o maggiore). Allo stesso modo, per debellare gli estremismi religiosi, va opposta una teoria opposta ed altrettanto estremista ed intransingente. Negare con forza e risolutezza l’ esistenza di dio e promuovere la messa al bando di tutte le religioni monoteiste, esattamente come avveniva nell’ Unione Sovietica, è un buon modo per combattere le violenze di matrice religiosa. L’ ideale sarebbe incarcerare e rieducare tutti gli uomini di religione: sacerdoti cattolici, ministri protestanti, pope ortodossi, imam, ayatollah, rabbini…. tutti andrebbero internati e messi in condizione di non nuocere. Dal momento che ciò, in virtù dei valori civili occidentali, non si può fare, questi religiosi dovrebbero perlomeno essere emarginati e derisi, ed ogni farneticazione che uscisse dalle loro bocche andrebbe confutata (cosa peraltro non difficile, poichè le religioni fanno leva sulla fede, dunque sull’ irrazionalità).
Ecco perciò che la bestemmia diventa un utile mezzo per deridere la religione e delegittimarla. La bestemmia diventa non solo un’ intercalare nelle conversazioni, o uno sfogo, o anche un’ esibizione di volgarità. La bestemmia può, e deve, diventare un movimento intellettuale da opporre agli estremismi ed alle violenze religiose, e non solo islamiche. Dio non esiste, per cui è osceno uccidere, morire, giudicare, condannare, in nome di un personaggio di fantasia.
Allora…. PORCO DIO…. MANNAGGIA ALLAH…. FANCULO A JAHVE’

dio