BUONGIORNO SONO NUOVA MA STO GIA’ PENSANDO DI CANCELLARMI

Scrivi qualcosa…

Buongiorno sono nuova ma sto pensando giâ di cancellarmi piú che una chat di single mi sembra altro…ma c e qualche persona seria che abbia voglia di conoscere una donna vera!

BUON POMERIGGIO AMICI

Scrivi qualc
Buon pomeriggio amici
Buon pomeriggio amici

ARRESTATO IN SVEZIA TERRORISTA ANIMALISTA

E’ stato arrestato oggi, 2 marzo 2014, Olaf Bjoreksen, un pericoloso terrorista, aderente alla formazione clandestina di attivisti animalisti denominata A.L.F. (Animal Liberation Front).

Malgrado la giovane età (21 anni), Bjorksen viene considerato, dalla polizia svedese, come il capo indiscusso dell’ A.L.F. A lui sono attribuiti tutti gli atti vandalici e terroristici operati dall’ ALF in Svezia negli ultimi quattro anni, ai quali avrebbe preso parte come promotore ed organizzatore, e, molto spesso, in prima persona.

L’ A.L.F. è un’ organizzazione internazionale di fanatici animalisti, ispirata da un omonimo film, che da oltre un decennio commette attentati contro allevamenti, fabbriche,  istituti di ricerca e singole persone che, secondo la personale visione di questi terroristi, sfruttano gli animali per motivi economici o scientifici. Essa è inserita da C.I.A. ed F.B.I.  nell’ elenco delle organizzazioni terroristiche internazionali , assieme a strutture come AL QAEDA, HEZBOLLAH, I.R.A. Va inoltre ricordato che il terrorismo di matrice animalista è preso in seria considerazione dai servizi segreti di molti stati, fra cui quelli italiani, come documentato su questo articolo della rivista ufficiale dei servizi segreti italiani:
http://gnosis.aisi.gov.it/Gnosis/Rivista27.nsf/servnavig/15

Gli A.L.F., a dispetto della loro organizzazione capillare e dei loro organi di informazione, si dichiarano, proprio per mezzo di questi ultimi, come una struttura di tipo anarchico, senza capi nè quartier generali di riferimento. Essi proclamano che, per far parte dell’ A.L.F., è sufficiente compiere un atto vandalico contro un obiettivo giudicato ufficientemente “antianimalista”, e quindi autoproclamarsi un guerrigliero dell’ ALF.
In realtà, ormai, tutte le polizie concordano che questo sia solo un furbo stratagemma per influenzare le menti più deboli ed inclini al fanatismo, proprio come effettivamente usa fare AL QAEDA. Ma la verità è che gli ALF sono una struttura che,  al pari delll’ organizzazione terroristica islamica, è strutturata gerarchicamente, con un’ organizzazione verticistica di tipo orizzontale. Essa ha dei referenti locali che rispondono a dei capi in ogni nazione occidentale. I capi nazionali sono in contatto fra di loro mediante qualsiasi mezzo di comunicazione, ed insieme stabiliscono il modus operandi dell’ organizzazione e delineano i profili delle vittime dei loro attentati.
A conferma di ciò, si nota come, ogni qualvolta viene arrestato un loro membro, l’ organizzazione metta a sua disposizione avvocati esperti e costosi e non gli faccia mai mancare cibo vegano ed assistenza economica, legale e morale durante la permanenza in galera.

Tornando a Bjorksen, la polizia svedese lo descrive come un criminale capace e privo di scrupoli, che avrebbe fatto fare un notevole salto di qualità all’ ALF di quel paese. Sebbene gli ALF abbiano sempre, almeno pubblicamente, sostenuto che i loro attentati siano rivolti solo a beni materiali mobili ed immobili, e che nessuna persona debba essere ferita o uccisa nelle loro azioni, pare che Bjorksen non si curasse troppo di questo particolare, e che solo per puro caso, finora, nessun essere umano sia stato ferito. Ad avallare questa tesi è in particolare un attentato dell’ agosto del 2012 contro un chiosco di panini in un parco di Malmoe: l’ attentato incendiario sarebbe stato commesso ad un’ ora in cui, infatti, il chiosco era normalmente aperto, e che solo casualmente, quella sera, avesse chiuso prima per la mancanza di clienti. Quell’ episodio destò sconcerto anche in alcuni animalisti meno fanatici, sia per il pericolo a cui sottopose le persone, sia per il fatto che il gestore del chiosco fosse un padre di famiglia di certo non benestante. Proprio a seguito di ciò, uno dei membri abbandonò l’ organizzazione e divenne un collaboratore della polizia nella caccia al numero uno del sodalizio terrorista che oggi, finalmente, è stato assicurato alla giustizia.
images

 

UNA PAGINA DI MERDA ADATTA AD UNA PERSONA DI MERDA COME TE

Inizio conversazione in chat
8 febbraio 23:20
Una pagina di merda adatta ad una persona di merda come te…speriamo che domattina non riapri gli occhi testa di cazzo. Sicuramente nessuno piangerà.
Sabato 23:27
eh? chi sei? chi te conosce? guarda che hai sbajato persona. io nun ho pagine
00:53
Ma stai zitto, romano di merda…non vali l’aria che respiri brutto escremento rinseccolito, sperow che tu mouia tra le più atroci sofferenze. Stai al mondo solo per inquina’ schifoso pezzo di merda.
che hai contro i romani?
I romani in genere mi stanno sul cazzo, un romano che disprezza gli animali lo brucerei vivo.
io disprezzo solo l’ animalari, de cui te sei er prototipo: picopatica, razzista, intollerante e violenta. ma ve fanno collo stampino?
Ma muori, bastardo.
Prima de morì ammazzo quer froscio de tu fijo
Crepa lurido figlio di mignotta del G.R.A.
3 ore fa
a te nun te posso manco chiama’ puttana. sei troppo cesso pe’ poterla fa’. ma è tu fijo quer mongoloide nella foto? co’ chi l’ hai fatto?