GIOCO DELLA SERATA

Gioco della serata: bestemmione di gruppo:
Inizio io, poi voi a ogni commento aggiungete un pezzo. Il risultato finale sarà poi messo in un post-immagine 😀
|Jarod|

Dio…

Mi piaceNon mi piace più · · Condividi
Annunci

CI CITANO ANCHE QUI

Ci citano anche qui sotto ♥ sono adorabili…

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=386575838071880&set=a.146063362123130.30933.146059718790161&type=1&permPage=1

Mi piaceNon mi piace più ·
  • A 2 persone piace questo elemento.
    • BEATRICE B  I commenti sono esilaranti me li immagino, belli seduti comodi davanti ad un pc, mentre sudano e scrivono quei commenti da Maria Teresa di Calcutta e piangono al contempo…

      26 luglio alle ore 4.13 · Mi piaceNon mi piace più · 4
    • Giuliana Tulliola Bracken Icewitchdiciamo che vi citate da soli… fate talmente tanto spamming negli altri gruppi e siete talmente offensivi con gli animalisti (animalari?) che mi pare ovvio che qualcuno poi si fa rodere il chiccherone.. 😉 già è assai che non vi vengono a pijà sotto casa uno a uno! mamma mia quante ne dite a tutti quanti quelli che non la pensano come voi!!! XD non credo che vogliate passare inosservati… fate poco gli stupiti!!!!

      26 luglio alle ore 4.15 · Mi piaceNon mi piace più
    • BETTY C   Ci sono punti di vista differenti in proposito. Perchè da quanto ci risulta, è dovere delle persone instruite o almeno informate correggere chi vive nel mondo delle favole e dice delle grandissime minchiate.
      A proposito, come procede la vostra ricerca di metodi alternativi? Trovato qualcosa?

      26 luglio alle ore 4.17 · Mi piaceNon mi piace più · 8

      BEATRICE B  Mi pare che tu però non sei da meno o sbaglio??? Quante ne dicono gli animalari su di noi e su questa pagina? vedo che noti solo quello che ti pare. Ma che venissero uno ad uno, sicuramente da persone come voi c’è da aver paura dato che rub…ate, fate atti di vandalismo in proprietà private e pensa, da quello che ho letto nei commenti e nelle descrizioni delle foto di questo sito, addirittura molti di voi sono stati arrestati… Due domande me le porrei se fossi in te!Visualizza altro
      26 luglio alle ore 4.20 · Mi piaceNon mi piace più · 2
    • Figa Velenosama loro che ne sanno, poverini? Se si facesse sperimentazione sui peluches, protesterebbero uguale

      26 luglio alle ore 6.48 tramite cellulare · Mi piaceNon mi piace più · 4
    • SAMUELE P  ‎”già è assai che non vi vengono a pijà sotto casa uno a uno”

      Giustissimo. Con la violenza diventa tutto più facile, vero? 🙂

      26 luglio alle ore 10.16 · Mi piaceNon mi piace più · 5
    • MunsuSolo per persone alle quali risulta troppo faticoso pensare

      26 luglio alle ore 10.33 · Mi piaceNon mi piace più · 1
    • Persone evolute a favore di Green Hill Montichiari Non si può che ringraziare la cara Giuliana Tulliola Bracken Icewitch per averci dimostrato che secondo gli animalari, non andare a picchiare la gente “uno a uno” non è il minimo che ci si dovrebbe aspettare in una società civile ma è un FAVORE.
      [DarkPhoenix]

      26 luglio alle ore 11.12 · Mi piaceNon mi piace più · 5
    • GIOVANNI C  Prendere uno a uno…

      Chissà come mai noi diciamo “animalaro” e voi recepite “tua madre fa sesso orale con gli equini”.
      “Animalaro”, l’offesa del millennio! Roba da rimettere in discussione l’abolizione del delitto d’onore!

      26 luglio alle ore 11.18 · Mi piaceNon mi piace più · 5
    • GIULIA B  betty,sinceramente,dove hai trovato la pazienza di rispondergli? :/

      26 luglio alle ore 14.52 · Mi piaceNon mi piace più
    • BETTY C  Non lo so nemmeno io giuro.

10 MOTIVI PER CUI CONVIENE ESSERE UN ATTIVISTA CONTRO GREEN HILL

1) Sei dalla parte del giusto e un paladino salvatore dei cani
2) Se la chiudono davvero puoi dire di aver vinto una battaglia, se non la chiudono potrai fare comunque la vittima e tutti saranno dalla tua
3) Non richiede coerenza. Ergo potrai urlare “FANCULO GLI ALLEVAMENTI IN BATTERIE” sgranocchiando chicken mc nuggets
4) Eviti discussioni scomode con amici e ragazza
5) Rimorchi qualche veg easy alle manifestazioni. Anche se puzzano di tofu ce ne sono alcune niente male
6) Se la chiudono davvero smettono di rompere le palle in tv
7) Se la chiudono davvero smettono di rompere le palle su facebook
8) Se la chiudono davvero smettono di rompere le palle per strada
9) Se la chiudono davvero il 90% degli pseudoanimalisti la smette pensando che sia tutto finito, mentre i beagles vengono comodamente trasportati in laboratori al di fuori del nostro paese
10) Se la chiudono davvero la sperimentazione andrà avanti comunque”

LIBERATI DALLE CATENE: NON PAGARE LE TASSE!

Negli ultimi tempi, vi è una spropositata campagna governativa e pubblicitaria per convincerci a pagare le tasse ed accettarne docilmente l’ aumento.

si dice che le tasse devono essre pagate dai cittadini in modo da ottenere dallo Stato benefici e servizi. Inoltre maggiori tasse le dobbiamo pagare per fronteggiare il debito pubblico.

Ma le cose stanno veramente così?

Negli anni ’70, in seguito alle conquiste sociali, si è ottenuto un certo stato che garantiva istruzione e sanità gratuite, servizi e trasporti pubblici, una previdenza a misura della dignità umana, una assistenza agli inabili.

La massiccia scolarizzazione e la possibilità del figlio dell’ operaio di diventare dottore sono state alcune conseguenze positive di questo nuovo stato sociale.

A partire dagli anni ’80, i vari governi, con le politiche dei sacrifici, rigore, lacrime e sangue , hanno aumentato le tasse a dismisura, introdotto pagamenti per i servizi, nel frattempo ridotti e privatizzati, con la promessa che in poco tempo si sarebbe ristabilito il benessere per tutti.

In breve siamo arrivati al punto di essere il paese più tassato al mondo, con servizi pubblici fra i più scadenti.

Le pensioni stanno per essere abolite, i trasporti sono costosissimi, l’ 80% dei costi della scuola dell’ obbligo sono a carico delle famiglie.

Altri servizi sono privatizzati, come gli acquedotti, l’ energia, la telefonia, le poste, le strade, ecc… Di pubblico non è rimasto nulla.

Il concetto di servizio pubblico è stato abolito, è sparito. Ogni attività o servizio è diventata un’ occasione di profitto per qualcuno, al punto che l’ utente è diventato cliente, il servizio è garantito solo se produce guadagno.

L’ ultimo rimasuglio di sanità pubblica è ormai largamente avviato verso la definitiva privatizzazione e l’ inserimento sempre più importante di polizze assicurative. La sanità è diventata un’ AZIENDA CHE PRODUCE SALUTE ed il paziente un SOGGETTO CHE DEVE PRODURRE REDDITO.

Se da un lato paghiamo tasse elevatissime, dall’ altro paghiamo per servizi che dovrebbero essere pubblici. Concretamente, lo Stato ci prende i soldi senza darci niente in cambio.

Allora, perchè pagare tasse su ogni servizio di cui abbiamo bisogno, se poi dobbiamo ripagarlo ugualmente, e senza sconti?

Allora non è vero che pagando le tasse otteniamo in cambio servizi.

Ci dicono che dobbiamo pagare maggiori tasse per risolvere il debito pubblico.

Ma chi ha contratto questo debito, se i cittadini non ahanno ricevuto nulla?

La gente, per poter vivere, deve lavorare tutti i giorni, e quello che realizza lo fa solo con le proprie forze. Il poolo non riceve nulla dallo stato: nè casa, nè automobile, nè lavoro. Anzi, quando riesce a costruirsi o comprarsi una casa o un’ auto, lo fa con i suoi enormi sacrifici e su tali acqusti paga ulteriori e pesantissime tasse (IMU, bollo, etc.)

Quindi è chiaro che il debito pubblico non appartiene alla popolazione, la quale non è giusto che lo paghi.

Da decenni lo stato, per ridurre il debito pubblico, aumenta le tasse o privatizza i servizi.

La pressione fiscale è aumentata a dismisura, divenendo una vera e propria vessazione, mentre il patrimonio pubblico è stato venduto a privati. E malgrado ciò, il debito pubblico è sempre aumentato, raddoppiato, triplicato.

Questo è segno tangibile che fra debito pubblico e tasse non v’ è alcun rapporto.

Il debito pubblico è stato contratto con banche internazionali, alle quali vengono regalate vagonate di denaro, sotto forma di interessi.

Altro che benessere e crescita. Le tasse vengono fatte pagare al popolo esclusivamente per foraggiare i capitalisti, i poteri forti, i grandi industriali, gli speculatori.

L’ 80% delle finanze statali viene dalle tasse dei lavoratori dipendenti e dei piccoli imprenditori e commercianti, che possiedono appena il 20%delle ricchezze nazionali, mentre il 10% della popolazione ne detiene oltre il 50% e percepisce redditi superiori ai 350mila euro annui.

Ci dicono che l’ aumento delle tasse è dovuto all’ evasione fiscale. E ci invitano a fare i delatori, gli infami, a chiedere scontrini e fatture, a diventare poliziotti, come se fosse colpa nostra. Non è così!

E’ l’aumento delle tasse, al punto che si lavora quasi solo per lo stato,.che porta ad evadere.

Nè è giustificabile l’ operato vessatori dell’ agenzia delle entrate, di equitalia, e delle varie concessionarie di riscossione.

Gli evasori, quelli veri, sono i grandi capitalisti, gli industriali, i finanzieri. Tuttavia, sono legittimati ad evadere dallo stesso Stato, il quale ha disposto che non le debbano pagare.

Vi sono varie leggi in base alle quali i potenti sono esclusi dal pagamento delle tasse, oppure godono di esenzioni e rimborsi a vario titolo.

Ad esempio, la legge delle delocalizzazioni (TPP:Traffico Perfezionato Passivo) prevede che l’ industriale italiano che delocalizza la fabbrica in altri paesi non debba pagare tasse sui profitti di produzione. Tale industriale, dunque, non è tecnicamente un evasore, e seppur arricchitosi a dismisura senza pagare un centesimo di tasse, non verrà mai colpito dalla lotta all’ evasione.

In sostanza, se la legge prevede che a pagare le tasse debba essere solo il ceto medio e non i potenti, è chiaro che la lotta all’evasione fiscale sia diretta solo contro il popolo. Detto in soldoni: io Stato tartasso te, povero stronzo che sgobbi per quattro soldi in croce, ma guai se ti permetti a saltare un solo centesimo degli ulteriori balzelli che ti impongo!

Non cadiamo, quindi, nella trappola: la lotta all’ evasione è contro noi stessi!

Ci dicono infine, che dobbiamo pagare le tasse, perchè lo stato non ha soldi. Falso!

Ogni anno il gettito fiscale conseguito è superiore a quello previsto, anche di decine di miliardi di euro, pari ad intere manovre finanziarie.In pratica, lo Stato registra entrate fiscali di gran lunga superiori a quelle previste. Tali entrate sono chiamate TESORO e TESORETTO. E si tratta solo di una parte che viene confessata dallo Stato, in quanto il popolo non ha facoltà nè possibilità di controllare.

Per non parlare di quanto lo Stato incamera con benzina e sigarette: una incredibile ricchezza pulita, in quanto conseguita senza alcuna controprestazione.

Insomma,allo Stato i soldi escono dal culo! Quindi non è vera neanche la scusa della carenza finanziaria.

Quando i lavoratori erano schiavi e servi della gleba, proprietà feudali, non pagavano tasse. Quando i lavoratori hanno cominciato a conseguire la libertà, hanno iniziato a dover pagare le tasse. E per poter pagare le tasse, sono rimasti sottoposti al loro padrone. Le catene fisiche si sono tramutate in catene legali. Cambiata la forma, non la sostanza. Per i lavoratori, le tasse sono catene di schiavitù. Le tasse non ritornano ai lavoratori, ma vanno ad ingrassare i capitalisti. Non vi è dunque alcun motivo per cui i lavoratori debbano pagare le tasse. Questo dovrebbe essere un problema dei potenti. Siano loro a pagarle! Per i lavoratori, è importante liberarsene, non pagarle. Per non rimanere schiavi.

 

PER FAVORE, LEGGETE QUESTO MALEDETTO ARTICOLO

Scrivi un commento…

per favore leggete questo maledetto ariticolo apparso su cats, INVITA AD ACQUISTARE PELLICCE http://www.ddmag.it/php/ita/post/post_non-e-solo-vintage-e-emozione_id_77.htm
La giusta Alchimia – 26 Luglio 2012 | DD Magazine

http://www.ddmag.it

Mi piace · · Condividi · venerdì alle 15.36

QUANDO MAI DA UN MALE PUO’ NASCERE UN BENE?

quando mai da un male puo’ nascere un bene? è contro la legge della quantistica!
Mi piace ·
  • A Chiara Azzurra piace questo elemento.
    • Gatto Col SombreroChi sei te pe stabilì cosa è bene o male?

      7 ore fa tramite cellulare · Mi piace
    • Lucrezia Meleinfatti lo stabilisce la quantistica …. non io!

      6 ore fa · Mi piace
    • Chiara Azzurra Ehi? Miao col sombrero?! Tu sapresti stabilirlo?
      Io (e di sicuro anke Lucrezia) si…..ci piace peccare di presunzione…;)

      6 ore fa tramite cellulare · Mi piace
    • Gatto Col Sombrero voi nun siete in grado nemmeno de riconoscere quer che è bene solo per voi. per voi, ferma’ la ricerca medica sarebbe un bene. magari sarebbe un bene anche far chiude tutte le cause farmaceutiche. immagina poi se ve verrebbe na brutta malattia, eh! che fate? avete fatto chiude tutte le fabbriche de medicinali, ed i medici nun potrebbero migliora’ le cure esistenti, perchè avete abolito la ricerca: quindi, facendo quer che per voi è bene, in realtà ve dareste la zappa sui piedi da sole. lo vedete che nun siete in grado de decidere manco pe’ voi stesse? fate ‘na cosa: pensate a fa’ le cose da donne, ossia i pettegolezzi, e lasciate che sia gente più razionale e preparata de voi, a stabili’ cosa è bene o male.
      a proposito de quantistica, te potrei di’ che in realtà le masse so’ manipolabili, quindi nun sempre la maggioranza ha ragione, ma nun è nemmeno na questione de quantistica quanto de modi. ad esempio, voi animalari affermate che l’ 86% è contrario alla “vivisezione” (magari se usaste er nome giusto, ossia SOERIMENTAZIONE ANIMALE, quell’ 86% calerebbe). ma de quell’ 86 %, provate a chiede loro quanti rinuncerebbero ai farmaci in caso de malattia, e quanti de loro preferirebbero mori’ pittosto che sacrifica’ un topo per cerca’ nuove cure: so’ sicuro che avreste delle sgradite, pe’ quanto prevedibili, sorprese.
      ho reso l’ idea? sicuramente no, perchè ve siete fatte fa’ lava’ er cervello dalla propaganda animalara. o forse sì, ma poichè animalare, siete ipocrite, irrazionali, ed incoerenti

      2 secondi fa · Mi piace

STUDENTE DICIOTTENNE CON DOMANDE PERTINENTI

Valdo Vaccaro

Free and Independent School of Behavioural and Nutritional Sciences
Scuola Libera e Indipendente sulle Scienze Nutrizionali e Comportamentali
Cerca nel blog (scrivi in basso il nome della patologia da cercare)

sabato 28 luglio 2012
STUDENTE DICIOTTENNE CON DOMANDE PERTINENTI

LETTERA

PUR SENZA AVERE ALCUNA PATOLOGIA, HO TESTATO L’IGIENE NATURALE, SCOPRENDO CHE FUNZIONA DAVVERO

Buongiorno Valdo, sono uno studente diciottenne e da qualche mese seguo te, il tuo blog e i tuoi libri, ma anche molti altri autori igienisti, provando e verificando su me stesso la veridicità totale degli insegnamenti. Anche se non avevo alcuna patologia da risolvere prima di scoprire l’igienismo, il mio stato psico-fisico attuale mi pare decisamente migliorato! Ora mi rimangono alcuni dubbi che spero tu mi possa cancellare

DOMANDA SU PULIZIA DEL CORPO

1) Ho cercato sul blog qualche tesina che trattasse di prodotti chimici per la pulizia del corpo, ma ho trovato solo poche cose un po’ incomplete. Mi riferisco a semplici prodotti di uso comune come bagnoschiuma, shampoo, dentifricio e deodorante; quali possono essere i danni causati da un loro (ab)uso? Certo non sono prodotti che si possano eliminare, ma almeno sapere quali sono più consigliati. So ad esempio che il sodium lauryl sulfate è molto tossico e presente in shampoo e dentifrici. Ci sono altre sostanze che sarebbe meglio evitare?

DOMANDA SULLA TOSSICITA’ DEI FUNGHI

2) Ho letto da qualche parte che tutte le specie di funghi sono leggermente tossiche. E’ vero? Nel caso sia consigliabile un loro utilizzo, come vanno considerati? Proteici, grassi, amidacei o cos’altro?

DOMANDA SUL RECUPERO DALLA BATOSTA ELETTRONICA

3) Nel tuo meraviglioso testo “Alimentazione naturale” dedichi un capitoletto a prodotti elettronici quali computer, televisioni, videogame. Già il fatto che provochino mal di testa se si guardano troppo fa capire che non sono molto raccomandabili! Dici infine che sarebbe utile fare esercizi fisici una volta terminato l’utilizzo di queste apparecchiature per “rimettersi in sesto dalla batosta elettronica”, ma non specifichi quali. Può bastare un qualsiasi movimento-esercizio fisico o magari ce n’è qualcuno particolarmente adatto allo scopo?

DOMANDA SUI RIMEDI LEZAETIANI

4) Sto leggendo il libro “Medicina naturale alla portata di tutti”, dove Lezaeta dichiara la necessità di decongestionare le viscere degli infermi. Mi chiedo, ma se il sangue si è congestionato in quel punto per supportare digestioni impegnative di alimenti errati, non potrebbe essere pericoloso riportarlo a fior di pelle con rimedi idroterapici? Se lo scrive avrà le sue buone ragioni, ma le mie conoscenze attuali mi fanno sorgere il dubbio. Mangio la carne, arriva più sangue nell’intestino per aiutare una digestione impossibile, se lo tolgo mi si blocca completamente. Credo, magari mi sbaglio o non ho compreso benissimo.

DOMANDA SU KAUTSHAKOFF, KOUCHAKOFF E KUSCHAKOFF

5) Un’ultima curiosità simpatica: quello della leucocitosi tu lo chiami ogni tanto Kautchakoff, a volte Kouchakoff. Cercando da altre parti, alcuni lo chiamano pure Kuschakoff! Ma il suo vero nome quale cavolo era?

INGANNI POLITICI, INGANNI ECONOMICI, INGANNI BANCARI E PRESE IN GIRO ALIMENTARI

Ultima cosa. Per merito del tuo libro “Storia dell’igienismo naturale”. ho cominciato ad interessarmi anche di Nuovo Ordine Mondiale e molte altre scempiaggini che i veri potenti ci tengono nascoste, rovinandoci mentre ci fanno credere di starci aiutando! Le posto due link, di un video ed un testo, che ritengo siano molto utili per comprendere altri inganni che ci tocca subire, oltre le prese in giro alimentari. Nel caso voglia pubblicarli ritengo che possano essere interessanti per i lettori del blog, se non altro per avere a disposizione un punto di vista diverso da quello ufficiale.
http://www.youtube.com/watch?v=UFH6Cjdnkz0 http://www.stampalibera.com/?p=33483

UN MESSAGGIO PER IL BUON SUNFIRE

Non sono malato e non ho fretta di ricevere una risposta. Dà tranquillamente precedenza a lettere più urgenti, e grazie mille per il super-lavoro che porti avanti sul tuo blog! E di’ pure al buon Sunfire che, se la tua attività non è produttiva e le tue informazioni sono pessime, a questo mondo non c’è davvero più nessuno che si salvi!
Nicola

*****

RISPOSTA

QUALCHE TESINA SUL MATERIALE INQUINANTE

Ciao Nicola, complimenti per il modo riflessivo e competente che usi nel porre i tuoi quesiti. Sulle sostanze inquinanti qualcosa ho scritto:

– L’elettrosmog e il ragazzo della Via Gluck, del 20/2/12
– Insidia acrilamide in patatine, biscotti e caffè, del 4/5/11
– MCS, ossia sensibilità chimica multipla, malattia del 21° secolo, del 25/5/10
– Sensibilità chimica, vulnerabilità e invecchiamento, del 30/12/11
– Dalla nickel-intolleranza alla nickel-mania, del 9/6/10
– L’insidia chimica planetaria, del 10/6/10
– Mostro di malattia chiamata MCS, fibromialgia, CFS, vestibolite, sindrome del piriforme, dell’8/6/10

TENERE IL MINIMO E USARE IL MINIMO

Chiaro che c’è molto da dire su questo argomento. Sarà importante svuotare il più possibile lo stock di sostanze chimiche che teniamo in casa e tornare un po’ alle cose semplici della nonna, tipo il bicarbonato per la vasca e il lavandino, l’acqua e aceto per far brillare pavimenti e vetri, l’acqua e limone con un pizzico di detergente soltanto per i piatti. Sarà meglio liberarsi di profumi, detergenti, fragranze, saponi antibatterici, dentifrici al fluoro, colle e vernici.

GLI AMICI SONO IL LEGNO E GLI ALBERI, I NEMICI STANNO NEI FUMI, NEI VAPORI E NELLA PLASTICA

Via i contenitori in plastica per cibi. Via il cibo in lattine, che nella superficie contengono spesso bisfenolo A, dannoso per le funzioni ormonali. Evitare contatti col PVC dei cavi elettrici, contenente polivinilcloruro. Evitare contatti con ptalati pericolosi, che si trovano nei separatori plasticati da doccia, nei tessuti impermeabili. Fare attenzione a tendaggi, arredi, rivestimenti, isolanti, tutti materiali che emanano vapori tossici assorbendo ossigeno, per cui serve arieggiare molto le case. C’è anche il deca-brominato-difenil-etere, che si trova nei componenti delle auto, nelle scocche dei computer e delle televisioni, che può provocare danni al cervello e al sistema nervoso. Alla fine i nostri più grandi amici rimangono il legno e gli alberi, che con le loro radiazioni amiche ci avvolgono e ci rivitalizzano.

FUNGHI E TARTUFI DANNO UN TOCCO DI MAGIA

Sui funghi penso di essermi fatto una certa esperienza personale. Da ragazzino conobbi le sofferenze di un pesante avvelenamento, col poveraccio delle coliche, un lattario coi circoletti marrone sul cappello, che mia nonna aveva messo in un bicchiere d’acqua per studiarne le reazioni. Una mia zia, cuoca di turno, ignara e superficiale, prese quel fungo e lo mescolò agli altri. Esperienza terribile. Una giornata di vomito ricorrente e un’altra a trangugiare un liquido nero portatomi dai medici. Non solo i funghi, ma anche alcune piante sono velenose. Basta pensare al curaro (resine velenose) e alla cicuta.

LIMITARE LE QUANTITA’

Qualche anno fa mi capitò di incappare in una leggera intossicazione addirittura col boleto edulis, quando ne raccolsi troppi e in casa nessuno aveva un grande appetito. Ne mangiai troppi quasi per ripicca, ed anche il buon fungo, se esageri nella quantità diventa evidentemente indigesto. Ma se conosci i funghi, fai la camminata nel bosco, rispetti le norme di sicurezza e di prudenza, e ne consumi una quantità congrua, cioè limitata, sono cibo straordinario, ricco di vitamine B2, B3 e B9, vitamina A e vitamina K (antiemorragica), e ricco di minerali.

SUDARE, TRASPIRARE, RICAMBIARE LE ACQUE, CONTRO LA BATOSTA ELETTRONICA

Per rimettersi in sesto dalla batosta elettronica sarà opportuno prendere la bicicletta e pedalare per un paio di ore, oppure nuotare a lungo in acqua di mare (quella di fiume e di lago sono pure ottime ma non ci puoi stare a lungo). Una bella camminata, traspirando, sudando e sbuffando, con bella doccia finale, è il massimo. In questi giorni, uno dei più tormentati è proprio il sottoscritto, in lotta con una focaccia postale che più la scarnifichi nel tentativo di azzerarla, e più lievita per le nuove mail in arrivo. Ieri ero a 380, oggi sono di nuovo a 520! Molto meglio comunque delle 2000 mail inevase del mese scorso.

BUONA L’IDEA MA SBAGLIATO IL METODO

Il dubbio sul decongestionamento sanguigno e lo sfebbramento interno intestinale proposti in continuazione da Lezaeta con la sua dottrina termica, è subito risolto. Primo non si tratta di togliere il sangue da una area del corpo, ma di ridistribuirlo, di riattivare e riequilibrare il sistema. L’idea era buona, il metodo probabilmente no.

C’E’ DEL DOGMATISMO NELLA DOTTRINA TERMICA

Le perplessità riguardano piuttosto lo schematismo ripetitivo e la quasi fissazione che dimostra Lezaeta nei riguardi della dottrina termica, quasi si trattasse di un dogma incontrovertibile. Mai c’è un pizzico di dubbio da parte sua circa le sue affermazioni. Il fatto che raccogliesse ottimi risultati probabilmente gli dava più determinazione, ma gli toglieva nel contempo ogni capacità di fare quelle riflessioni autocritiche che sono basilari in ogni buona teoria scientifica. Nessuno che gli potesse dire “Se il sangue è concentrato là, non sarà che c’è un motivo serio e logico, e che tale concentrazione rientra nella categoria dei sintomi da rispettare?”.

UN BRUTTO DIFETTO CHIAMATO CUROMANIA (RIVOLTA AL SINTOMO)

Manca a Lezaeta, come del resto a Padre Taddeo e a tutta la Naturopatia Tedesca, per quanto feconda essa sia (Soprattutto in Louis Kuhne e in Arnold Ehret), la componente igienistica, e in particolare la cura della non cura (sul segnale d’allarme). Esiste sì in Lezaeta lo sforzo continuo di arrivarci, di puntare alla vera malattia, scavalcando l’illusorio sintomo. Ma non manca mai, persino in lui magnifico guaritore, il solito difetto dei terapisti di tutte le risme, dei terapisti medici (ciarlatani ufficiali e legali), dei terapisti non-medici (ciarlatani illegali) e dei terapisti omeopatici (ciarlatani legali), che è quello della curomania applicata ai sintomi, quella di voler dire in qualche modo “Ti ho guarito io”!

L’ALFABETO CIRILLICO GIOCA BRUTTI SCHERZI

Quanto a Kouchakoff, il rebus è presto rivelato. Coi nomi russi, dove si usa l’alfabeto cirillico (russi, slavi, ukraini, serbi, ecc) si fa presto a tradurre male. E così ci ritroviamo di fronte ad autori che portano nomi diversi, essendo mancato un lavoro di unificazione. Stessa cosa accade coi nomi cinesi.

Valdo Vaccaro
Pubblicato da Valdo Vaccaro Invia tramite email
Postalo sul blog
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

2 commenti:
marta ha detto…

buongiorno, volevo solo suggerire a Nicola che è possibile lavarsi senza troppa aggressività. puoi usare olio d’oliva sulla pelle e poi lavrlo via sotto la doccia, l’allume di rocca come deodorante e ad esempio il sapone d’aleppo per il corpo e i capelli. cerca i prodotti con marchio icea e fai un pò di ricerche su internet, troverai da farti il sapone in casa o altri metodi poco aggressivi. quando il corpo è meno carico di tossine risulta meno sporco! Valdo mi piace tantissimo il tuo impegno e quello che divulghi. ti seguo con grande interesse e stima!
29 luglio 2012 09:54
gattocolsombrero ha detto…

egregio ragionier vaccaro, come va? disgraziato der gattaccio tuo! mo nun di’, che era un po’ de tempo che nun te rompevo li cojoni, quindi te sarò certamente mancato! me chiedevo: ma un ragazzo de 18 anni, nun dovrebbe pensa’ alla figa, anzicchè legge le tue boiate? nun ne convieni anche tu? inoltre, te dici, testuale:
“Sui funghi penso di essermi fatto una certa esperienza personale”—> ahahah! vecchio sballone! so’ io, su quali funghetti te sei fatto l’ esperienza! hai mai provato la segale cornuta? dovresti, dicono faccia fa’ bei viaggi! ma te pensa! nun me l’ aspettavo! valdo alla fin fine, è un fottuto hippie! (detto in simpatia 🙂 ). vebbè, me ne vado! ciao vecchio babbuino! alla prox!
29 luglio 2012 14:28